Conosco i trattamenti per il glaucoma

Per il glaucoma, seconda causa di cecità nel mondo, esistono diversi trattamenti scelti in funzione della sua situazione medica.

Quali tipi di trattamenti mi potranno essere proposti?

Ne esistono tre, il cui obiettivo principale è quello di correggere la pressione oculare: il trattamento con collirio, con laser e chirurgico.

Potrò essere trattato con il collirio?

Tutto dipende dallo stato di avanzamento del suo glaucoma; nella maggior parte dei casi questo trattamento viene proposto nello stadio precoce della malattia. Sono diversi colliri destinati ad abbassare la sua pressione oculare. Il suo oftalmologo sceglierà il più adatto al suo glaucoma e alla sua situazione medica. Si consiglia di rispettare le istruzioni di utilizzo, nonché gli orari Attenzione: i colliri possono provocare degli effetti secondari (irritazione a livello locale, arrossamento oculare, retrogusto in gola, affaticamento…). Non dimentichi di informare il suo oftalmologo di questi eventuali inconvenienti: egli potrà, se necessario, modificare il suo trattamento. Deve inoltre avvertire il suo medico di base circa il trattamento che applica sugli occhi per curare il glaucoma, dal momento che certi colliri interagiscono con farmaci che lei potrebbe assumere per il trattamento di un’altra malattia più generale.

collirio

Posso ricorrere al laser?

Il laser è riservato al trattamento di determinate forme di glaucoma, come il glaucoma da “chiusura dell’angolo irido-corneale” (glaucoma acuto). In questo tipo di glaucoma, la zona di deflusso dell’umore acqueo, sostanza che si trova all’interno dell’occhio, si ostruisce inaspettatamente. La pressione intraoculare aumenta quindi molto rapidamente. Si tratta di un’emergenza oftalmica. Il laser viene utilizzato per evitare che questo tipo di glaucoma non si ripeta. Consiste nel realizzare una piccola apertura (anche chiamata iridotomia) all’interno dell’iride, che permette di far defluire l’umore acqueo. La sua pressione oculare dovrà poi essere oggetto di controlli regolari. Il laser può anche essere utilizzato per trattare l’angolo irido-corneale in modo da facilitare il deflusso dell’umore acqueo al di fuori dell’occhio.

Devo essere trattato chirurgicamente?

La chirurgia è generalmente riservata ai pazienti che resistono ai trattamenti classici e nei quali la malattia continua ad avanzare. L’operazione (anche chiamata trabeculectomia) consiste nel realizzare una piccola apertura che facilita il deflusso dell’umore acqueo al di fuori dell’occhio e che permette di diminuire la pressione oculare. L’intervento si effettua generalmente in anestesia locale.

Il glaucoma è una malattia cronica. Il trattamento è finalizzato al controllo della malattia. La sospensione del trattamento provoca la ripresa del deterioramento del nervo ottico. È quindi fondamentale seguire scrupolosamente il trattamento prescritto.

Redazione a cura di “Malice & Co. (Francia)”. Traduzione e revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.